Primo appuntamento con “Il Basket sale in cattedra”

Con la classe 5^B della scuola Collodi dell’Istituto Comprensivo Marconi-Frosini, in palestra insieme a Cristiano Biagini e Annalisa Breschi del Pistoia Basket Academy, coadiuvati dai cestisti dell’OriOra Pistoia Gianluca Della Rosa e Carl Wheatle, ha preso ufficialmente il via “Il Basket sale in cattedra”.

Questo progetto della società biancorossa è nato dall’esigenza di ritornare ad uno sport capace di proporsi come portatore di valori positivi e formativi. L’importanza di socializzare, il rispetto per gli altri, l’accettazione della diversità, la capacità di saper gestire risultati negativi, la promozione di una partecipazione sana e corretta sono valori che, portati nella vita quotidiana, costituiscono le fondamenta su cui costruire generazioni migliori dalle quali ripartire per una società diversa.

Attraverso “Il Basket sale in cattedra” il Pistoia Basket si pone l’obiettivo di farsi portavoce di messaggi positivi attraverso i propri atleti e addetti ai lavori, con la speranza che siano ottimi esempi per bambini e ragazzi. Saranno proprio i giocatori e lo staff a salire in cattedra e spiegare, con argomenti preventivamente condivisi con il personale docente, come lo sport faccia crescere, come i sacrifici di ogni giorno possono portare a grandi risultati e come le buone abitudini non rappresentino privazioni ma investimento per il proprio futuro. Nonché, ovviamente, a scendere sul parquet per svolgere attività ludico-motorie.

La prima parte del progetto si svolge appunto nelle scuole, la seconda direttamente al PalaCarrara con le varie classi che saranno ospitate durante le partite casalinghe della OriOra. “È bello avvicinare i ragazzi al basket e soprattutto dare un contributo alla loro formazione attraverso lo sport. Per noi è un piacere”, ha affermato il direttore tecnico dell’Academy Cristiano Biagini. “Siamo contenti di aver partecipato, i bambini sono felicissimi e domenica saremo tutti al PalaCarrara a sostenere i biancorossi”, ha spiegato l’insegnante Sabrina Ovoli. “Credo che sia importante far capire ai nostri tifosi più piccoli la bellezza di questo gioco”, ha chiosato Carl Wheatle.

Commenta questa notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali