salumu

Jean Salumu si presenta: «Qui per prendermi responsabilità e dimostrare il mio valore»

Nel quartier generale di Alival, che nella prossima stagione tornerà sulla maglia del Pistoia Basket, è stato presentato ai media la guardia belga classe 1990 Jean Salumu, ultimo acquisto della OriOra

Nel quartier generale di Alival, azienda leader nel settore dei formaggi a pasta filata che ha recentemente rinnovato e aumentato il proprio impegno al fianco del Pistoia Basket, è stato presentato ai media Jean Salumu. Guardia classe 1990, con alle spalle stagioni di altissimo livello in patria prima di sbarcare in Italia a metà della scorsa stagione, il belga ha firmato un contratto annuale con l’OriOra.

Così il presidente Massimo Capecchi: “Per noi un onore essere qua. Si tratta un rapporto che va avanti con reciproche soddisfazioni da anni e siamo felici che per la prossima stagione il logo di Alival torni sulla nostra maglia, così come siamo felici che un giocatore importante come Salumu abbia scelto di venire a Pistoia”. 

Così il direttore sportivo Marco Sambugaro: “Salumu è stato il nostro ultimo innesto. Cercavamo un giocatore con caratteristiche precise: una guardia che potesse occupare all’occorrenza anche lo spot di tre, con buon tiro, buon ball-handling e buone capacità difensive. In lui abbiamo trovato tutto questo e pertanto sono convinto che sia l’incastro giusto nel nostro roster. Inoltre è un giocatore con esperienza in importanti campionati europei e questo sicuramente è un valore aggiunto”. 

Così Jean Salumu: “Sono felice di essere arrivato a Pistoia e, per quello che ho visto in queste settimane, posso dire di aver trovato davvero un buon gruppo. Stiamo lavorando sodo in palestra, dobbiamo ancora migliorare molto ma sono sicuro che faremo grandi cose. Volevo fortemente un’esperienza in una squadra dove potessi giocare tanti minuti e avere grandi responsabilità, per poter dimostrare le mie qualità in un campionato competitivo come la Lega A. Ho parlato con coach Carrea prima di venire a Pistoia e ci siamo trovati d’accordo sulle aspettative di entrambi, inoltre la Toscana è un bellissimo posto dove vivere. L’esperienza a Varese mi ha aiutato a comprendere il campionato italiano, a Pistoia vorrei poter dire dopo ogni partita che mio contributo è stato importante per la squadra. Durante la stagione dovremo approcciare fin da subito ogni partita come se fosse una finale, senza guardare all’avversario. In questa preseason abbiamo fatto dei passi in avanti, ma ribadisco che si può sempre migliorare. La squadra ha potenziale, spetta a noi trasformarlo in qualcosa di concreto. Personalmente ho avuto qualche problemino ma adesso sono al 100% e per la prima di campionato sarò al 200%”.

Commenta questa notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali