Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Pistoia Basket Academy: è il momento delle Finali Nazionali

Pubblicato in Giovanili - Giovedì 26 Maggio 2016

Under 18, Under 16 e Under 15 fra le migliori sedici realtà italiane.

Mese di giugno carico di attese quello che attende il settore giovanile del Pistoia Basket.

Tutte le squadre del vivaio biancorosso, dopo un'eccellente stagione sportiva, saranno infatti impegnate nelle finali nazionali di categoria: dopo lo storico scudetto conquistato lo scorso anno con la categoria Under 17, e il titolo solo sfiorato dall'Under 19, ripetersi non sarà semplice, ma già aver portato tutte le tre formazioni di Eccellenza all'ultimo atto è motivo di grandissima soddisfazione.

"Come presidente del Pistoia Basket Junior -ha spiegato Stefano Della Rosa nel corso della conferenza stampa convocata questa mattina per presentare gli appuntamenti a cui le varie formazioni biancorosse parteciperanno- oltre a fare i complimenti a tutte le squadre, voglio ringraziare i nostri sponsor, senza i quali non sarebbe possibile ogni anno allestire e gestire squadre così competitive. A Nuova Comauto, title sponsor per la formazione Under 13, a Carshop per l'Under 14, a Air Collection per l'Under 15, a Dife per l'Under 16 e a Officina Fattori per l'Under 18, rivolgo quindi il mio più sentito "grazie". Un "grazie" che estendo anche al Consorzio Pistoia Basket City che ha contribuito fattivamente alla copertura delle spese per le tre lunghe trasferte a cui prenderemo parte".

"La bontà del lavoro di un settore giovanile -sono le parole di Giacomo Galanda, anima del progetto Academy, partito lo scorso anno- non va valutata esclusivamente in base ai risultati, ma alla capacità di produrre talenti e portare avanti un progetto. Da questo punto di vista, portare tutte e tre le squadre di Eccellenza alle finali nazionali è un qualcosa di veramente importante. Vuol dire che abbiamo spinto nella giusta direzione con tecnici, giocatori e dirigenti e che effettivamente ormai Pistoia è una realtà appetibile per i giovani talenti di tutta Italia e un modello da seguire. I ringraziamenti -ha proseguito Galanda- vanno agli atleti, ai tecnici, alla dirigenza ma anche alle prime squadre di Pistoia Basket e Bottegone, che sono parti integranti del nostro progetto giovanile".

"Come responsabile del settore giovanile del Pistoia Basket -ha invece affermato Piernicola Salerni- non posso che essere orgoglioso. Il nostro è un progetto che parte da lontano e che grazie alla costanza e alla pazienza negli ultimi anni ha trovato pieno compimento e legittimazione. Finalmente, dall'under 13 all'Under 18, Pistoia rappresenta un continuum di eccellenza ed è possibile programmare anche a lungo termine, cosa fondamentale in un settore giovanile. Ora l'obiettivo è cercare di allargare ulteriormente il nostro raggio di azione per continuare in questo processo di crescita, in cui anche il ruolo delle famiglie, a cui rivolgo un sentito ringraziamento, è fondamentale: è necessario un ambiente sano dentro, ma soprattutto fuori dal campo, e da questo punto di vista le famiglie dei nostri atleti svolgono in maniera eccellente il proprio compito educativo".

Salerni si è poi soffermato sugli sbocchi che i tanti giovani prodotti del vivaio biancorosso potranno avere: "Arrivare alla serie A è difficile -ha affermato il responsabile del settore giovanile- ma già da alcuni anni sono diversi i giovani che uscendo dal nostro settore hanno la possibilità di trovare spazio nelle tante realtà, anche di buonissimo livello, della nostra regione. Lo staff che abbiamo creato, anche grazie al ruolo di primo piano svolto nel corso di questa stagione da un tecnico come Marcello Billeri, è un valore aggiunto che in poche società è possibile ritrovare".

La parola è passata poi agli allenatori, che hanno presentato i propri futuri impegni, a cominciare da Cristiano Biagini, tecnico dell'Under 18: "E' stata una stagione complicata, anche perché abbiamo dovuto spesso far coincidere le nostre esigenze con quelle sia della prima squadra che della Valentina's Bottegone, per questo credo che già essere arrivati a questo appuntamento sia un buonissimo risultato. Ovviamente -ha spiegato Biagini- speriamo di essere protagonisti dal 12 al 18 giugno a Pordenone, ma personalmente ritengo che indipendentemente da quanto lontano potremo spingerci, quella di questi ragazzi sia una stagione da incorniciare".

Luca Angella, coach delle due formazioni Under 16 e Under 15 sottolinea: "Andiamo a giocarci queste finali senza eccessive pressioni. A livello di Under 15 (la manifestazione prenderà il via domenica a Bassano del Grappa) ci sono tantissime variabili, la principale delle quali è quella psicologica e nervosa: nel primo girone affronteremo avversari tosti, come Milano, Ancona e Pontedera, e soltanto due saranno le squadre che staccheranno il pass per la seconda fase. A livello di Under 16 (20-26 giugno a Caorle), invece, con una formula leggermente diversa, nel girone con Sancat, Aurora Desio e Lido di Roma, sono convinto che l'obiettivo di superare almeno il primo turno sia assolutamente realistico".

Mario Breschi, tecnico delle formazioni Under 13 e Under 14, si gode invece la qualificazione alle Final Eight Regionali con il gruppo dei più giovani: "E' il massimo traguardo per i ragazzini di questa età, e siamo contenti di averlo raggiunto. Giocheremo a Siena da domani a domenica contendendoci con Mens Sana, Virtus Siena, San Giovanni Valdarno, Arezzo, USE Empoli, Labronica e Don Bosco il titolo: come ogni finale sarà una manifestazione imprevedibile, ma sono sicuro che i ragazzi sapranno divertirsi e dare il meglio di loro stessi".