Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Laquintana: "Non siamo la squadra delle ultime due partite"

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 22 Ottobre 2017

Il playmaker biancorosso spiega: "Dobbiamo crescere a livello di intensità, tornare ad allenarci per migliorare e trasformare la rabbia in stimoli giusti"

E' ovviamente dispiaciuto per la sconfitta, Tommy Laquintana, ma la sua analisi, a fine gara, è lucida: "Ci siamo trovati davanti una grande squadra -spiega il giovane playmaker biancorosso- e credo che questa sia stata una lezione da cui imparare qualcosa. Dobbiamo crescere a livello di intensità, a cominciare dalla difesa: abbiamo comunicato e ci siamo aiutati poco... McGee è ovviamente nervoso per il problema al polso che lo sta condizionando e quando non c'è si sente, ma questa non deve essere una scusa: noi dobbiamo comunque dare il massimo. Non siamo, credo, la squadra di queste due ultime partite, al di là del grande valore di Avellino: dobbiamo tornare subito in palestra ad allenarci duramente per migliorare là dove è necessario farlo e trovare dalla rabbia per queste due sconfitte, gli stimoli per provare ad andare a vincere a Varese".

Laquintana parla poi anche del suo rapporto con Esposito e con il pubblico pistoiese: "Il coach mi stimola tanto, sia in allenamento che in partita, mi riprende spesso, ma lo fa perché si aspetta tanto da me: ci tiene e lo apprezzo molto. Il pubblico anche stasera ci è sempre stato vicino e ci ha sostenuto fino all'ultimo secondo: questo per noi è fondamentale! Ora sta a noi ripagarli"...