Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

The Flexx, l'impresa è servita: Venezia ko, si va a gara-4

Pubblicato in Prima Squadra - Mercoledì 17 Maggio 2017

I biancorossi dominano contro la Reyer: finisce 89-75 e tutto è rimandato a venerdì sera

Dopo le due sconfitte rimediate al Taliercio, la The Flexx si riscatta di fronte al proprio pubblico, sfatando il tabù Venezia (zero vittorie in stagione, nei quattro precedenti fin qui disputati) e guadagnandosi la possibilità di sfidare nuovamente i lagunari venerdì in gara-4. In una serata di grande festa, a partire dal premio di allenatore dell'anno ritirato prima della gara da coach Esposito e dedicato a tutto il pubblico, la nota stonata è rappresentata dal serio infortunio alla spalla occorso a Teddy Okereafor nel corso del secondo quarto: per il playmaker della Nazionale inglese, la stagione è sicuramente finita. 

E' stata una vittoria netta e meritata, quella dei biancorossi, capaci di disputare una prova di cuore e (tanta) qualità, al cospetto di una Venezia scesa in Toscana con il chiaro obiettivo di chiudere subito la serie, anche per non disperdere energie preziose. Il disegno della Reyer è invece rapidamente naufragato, a partire dal momento in cui le percentuali da oltre l'arco dei 6.75 dei lagunari sono tornate su livelli "terrestri" dopo il clamoroso 5/5 dei primi 5 minuti di partita. Senza trovare le soluzioni dalla distanza, Venezia ha mostrato tutte le sue difficoltà nell'affrontare una Pistoia reattiva, concentrata, lucida e determinata, spinta da un PalaCarrara non proprio stracolmo come nei giorni migliori, ma che non ha mai, nemmeno per un istante, smesso di incitare la squadra.

Alla qualità e all'esperienza di Venezia, i ragazzi di coach Esposito hanno risposto con l'ennesima, eccellente, prova di squadra: cinque giocatori in doppia cifra, 26 assist e 31 rimbalzi, per una valutazione complessiva di 109-66 che la dice lunga sul dominio dei biancorossi. Passati a condurre grazie a un parziale di 11-0 nella seconda metà di primo quarto, Antonutti e compagni, nonostante un sussulto di marca Reyer al quindicesimo (28-30), non hanno mai dato modo agli avversari di poter provare a riprendere in mano le sorti del match. Solida in difesa, intelligente in attacco, Pistoia ha chiuso avanti di sette lunghezze il secondo quarto (41-34), per poi salire ripetutamente a +12 nel corso del terzo. Venezia ha provato a restare in partita (60-53, con la tripla di Ress sul finire del terzo quarto), ma ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte alla maggior energia della The Flexx nell'ultimo periodo. I due tiri liberi di Boothe che a 2'15'' dalla sirena conclusiva hanno fissato il punteggio sull'85-68 hanno di fatto sancito con un certo anticipo la fine della partita, cosicché coach Esposito ha potuto permettersi il lusso di giocare il finale di gara con Solazzi e Di Pizzo in campo.