Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Mastellari: “Ci aspetta una trasferta difficile ma faremo del nostro meglio”

Pubblicato in Prima Squadra - Mercoledì 24 Febbraio 2016

Il giovane giocatore biancorosso parla del momento della squadra: "Gli infortuni ad Ariel e Ron mi hanno permesso di giocare con continuità, ma è chiaro che la situazione è difficile, anche se non abbiamo mai perso la testa"

La Giorgio Tesi Group, reduce dalla sconfitta contro Trento in Final Eight, lunedì sera affronterà la trasferta a Cantù. Nella conferenza stampa infrasettimanale, tenutasi questa mattina al Pala Carrara, Martino Mastellari, uno dei giovani emergenti del club, ha analizzato il momento della squadra, che  nonostante le quattro prestazioni negative e il roster ridotto ai minimi termini, ha dimostrato di essere un gruppo unito, capace di affrontare situazioni avverse.

In questo  momento cosi delicato della stagione i giovani hanno avuto diverse opportunità per mettersi in luce ed affrontare da protagonisti partite contro squadre di primo livello: “Per me -ha affermato Mastellari- è stata una grande opportunità perché è ovvio che in seguito agli infortuni di Filloy e Moore ho avuto più possibilità di entrare in campo. E' stata un’ottima occasione, anche se chiaramente la squadra ne ha risentito molto perché aver dovuto rinunciare ai playmaker titolari ha comportato alcune  difficoltà nella gestione del gioco”.

Come ha sottolineato anche coach Esposito nelle settimane precedenti, aver dovuto affrontare le partite con rotazioni ridotte ha presupposto un dispendio di energie psicofisiche e maggiori competenze da parte dei giocatori: “Il mio ruolo è quello di guardia -ha spiegato il numero 8  biancorosso- ma ultimamente sono stato impiegato anche come playmaker e questo ha implicato un mio adattamento alle esigenze tecniche delle squadra”.

Ora è necessario  archiviare le quattro sconfitte consecutive, recuperare le forze e concentrarsi su Cantù: “Siamo consapevoli che il momento non sia dei migliori ma siamo una delle poche squadre a non aver mai perso la testa o subito sconfitte pesanti -ha dichiarato Mastellari- dato che siamo sempre usciti dal campo a testa alta, consapevoli di aver dato il massimo. Tra le note positive probabilmente ci sarà il gradito ritorno di Ronald Moore. Cantù è una squadra profonda e di talento, con un roster importante, ma potrebbe risentire della nostra aggressività e coesione, aspetti in cui forse abbiamo qualcosa più di loro. Ci aspetta una trasferta difficile, ma come sempre faremo del nostro meglio”.