Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Anche Samuele Bertinelli risponde alle questioni poste dal Pistoia Basket

Pubblicato in Prima Squadra - Giovedì 8 Giugno 2017

E' arrivata in mattinata anche la risposta del sindaco uscente, Samuele Bertinelli, alle domande poste dalla società: ecco il testo del messaggio da parte del primo cittadino.

Sullo sport occorrerà nel prossimo mandato un deciso miglioramento sia rispetto al tema dell’impiantistica sportiva, che della gestione e concessione in uso degli spazi.

Questo sarà possibile anche grazie al fatto che nei cinque anni passati sono state messe in trasparenza, con un regolamento, le concessioni degli impianti e l’utilizzo dei contributi che il Comune ogni anno eroga alle società, oggi tutti rendicontati; è stata fatta una ricognizione totale delle 54 strutture sportive di proprietà del Comune ed è stato richiesto agli uffici che si facessero i bandi per la loro gestione. Per il bilancio di previsione 2017 – approvato dal consiglio comunale -, la giunta ha proposto di dedicare la cifra straordinaria di 1,5 milioni di euro all’impiantistica sportiva, che dovranno essere impiegati per la manutenzione degli impianti secondo le priorità condivise con il Coni e le società rappresentanti le diverse discipline sportive cittadine.

Rispetto alla questione dell’iscrizione al campionato, proprio oggi, mercoledì 7 giugno, il dirigente del Servizio Sport del Comune di Pistoia ha consegnato al Presidente Maltinti la certificazione per l’iscrizione al campionato per il 2017-2018. Questo non significa che possa essere accantonata la richiesta della Federazione di adeguare la struttura a 5000 spettatori: dovrà essere tra le prime preoccupazioni della prossima Amministrazione e del prossimo assessore allo sport.

In ultimo, la Cittadella dello Sport è stata una proposta di questa Amministrazione, la quale nell’aprile 2014 ha pubblicato un avviso per la manifestazione di interesse finalizzata alla valorizzazione del Palazzetto dello sport e dell’intera area circostante, attraverso una concessione pluriennale, che potrebbe qualificare tutta l’area caratterizzandola come un importante polo sportivo. L’obiettivo è la valorizzazione della struttura e il potenziamento del suo utilizzo, rimanendo ferma la prevalente funzione sportiva. Non resta che proseguire adesso il percorso avviato.