Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Voglio rivedere la mentalità e l'intensità di Torino"

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 13 Dicembre 2015

Il tecnico biancorosso presenta la sfida con Varese: "Senza Knowles tutti saranno chiamati a dare un contributo, per continuare a sognare le Final Eight"

Coach Esposito si presenta di fronte ai giornalisti per la consueta conferenza stampa pre-gara senza fare pre-tattica: "Partiamo subito col dire -esordisce infatti il tecnico campano- che Knowles non sarà della partita: abbiamo provato a recuperarlo, ma non è ancora il momento di forzare e quindi contro Varese dovremo fare a meno di lui: speriamo da martedì di poterlo riavere più o meno regolarmente in gruppo. Rispetto a lunedì a Torino -prosegue Esposito- sicuramente la condizione generale è comunque migliorata, abbiamo lavorato con serenità e concentrazione, sapendo bene che tipo di partita andremo ad affrontare. Sappiamo però anche che dovremo giocare le prossime cinque partite con l'intenzione di vincere, per poterci regalare il sogno delle Final Eight: sarebbe un giusto premio per un gruppo che sinceramente ha sempre lavorato bene, fin da quando abbiamo cominciato ad agosto".

Il tecnico biancorosso conosce bene la forza di Varese: "Come avevo detto prima della gara con Torino -spiega Esposito- anche Varese è una squadra che in quanto a roster e talento individuale non ha niente da invidiare alle migliori del campionato. Fa però parte di quel gruppo di formazioni che nella prima parte di campionato ha fatto fatica a trovare la propria quadratura, raccogliendo meno di quanto atteso: per questo credo che arriveranno a Pistoia vogliosi di riscatto, a maggior dopo la brutta sconfitta interna subita con Avellino. Sapendo poi anche come coach Moretti è bravo nel preparare tatticamente la partita -dichiara il coach- mi aspetto una gara davvero dura: posso già dire che servirà, proprio come a Torino, l'apporto di tutti, anche dei ragazzi più giovani; tutti dovranno dare un contributo e dei minuti di qualità".

Chiusura sulle annunciate assenze di Varese: "Non mi interessa guardare in casa d'altri -taglia corto Esposito- ma penso che in ogni caso, pur dovendo rinunciare probabilmente a Galloway, Varese abbia tranquillamente i giocatori per poter fare la sua partita. Parliamo di una squadra composta da dodici giocatori veri: noi non possiamo permetterci certo di sottovalutare qualcuno o di fare conto sulle assenze degli altri. A me interessa che i ragazzi di Torino siano pronti a giocare una partita con la mentalità e l'intensità che ho visto lunedì sera".