Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Lo Sport italiano sostiene VIVA!

Pubblicato in Sociale - Sabato 17 Ottobre 2015

La campagna di sensibilizzazione sulla rianimazione cardiopolmonare si rivolge quest’anno al mondo della scuola con il messaggio “Kids Save Lives"

Lo Sport italiano al fianco di VIVA! - La Settimana per la rianimazione cardiopolmonare per combattere l’arresto cardiaco e sensibilizzare gli studenti attraverso il messaggio “Kids Save Lives”. A partire dal Patrocinio del CONI e del CIP, passando attraverso quello di Federazioni, Leghe, Enti di Promozione sportiva e delle singole Società, il mondo dello Sport si è mobilitato per supportare la campagna di sensibilizzazione che quest’anno si svolge dal 12 al 18 ottobre ma che proseguirà anche nei mesi successivi portando avanti un importante progetto in ambito scolastico.

Il focus di VIVA! 2015 è, infatti, la scuola, in linea con la Legge “La buona scuola” - che prevede l’introduzione dell’insegnamento delle tecniche di primo soccorso nel percorso formativo degli studenti - e con la campagna europea “Kids Save Lives” – Training School Children in Cardiopulmonary Resuscitation Worldwide (“I ragazzi salvano le vite” - Addestramento degli scolari di tutto il mondo alla rianimazione cardiopolmonare) patrocinata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Per promuovere questo importante messaggio, grazie alla collaborazione della Lega Serie A, della Lega Basket Serie A, della Lega Nazionale Pallacanestro e della Lega Basket Femminile, VIVA! entrerà nei palazzetti e nei campi di calcio.
Nella giornata di campionato del 17 e 18 ottobre sarà presente nelle partite di basket di serie A e A2 maschile e della serie A1 femminile, mentre il 24 e 25 ottobre il messaggio promosso da VIVA! verrà diffuso negli stadi della serie A TIM.
Sempre dal mondo dello sport è arrivata la disponibilità di Alessandro Matri che ha gentilmente accettato di partecipare al video ufficiale VIVA! 2015 (https://www.youtube.com/watch?v=Lg_vD9LHs7w).
Il video rappresenta la sintesi tra il mondo dello sport e il mondo della scuola. In entrambi i casi come in qualsiasi situazione in cui si verifichi un arresto cardiaco: “L’unico errore è non fare nulla”.

www.settimanaviva.it