Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

The Flexx in grande spolvero, Torino finisce travolta 89-73

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 4 Dicembre 2016

La The Flexx si conferma grande e, contro Torino, ottiene la quarta vittoria su cinque gare disputate fra le mura amiche. I biancorossi hanno giocato una partita sicuramente di buon livello: la grande intensità difensiva, la lucidità offensiva e l'attenzione al piano partita sono state le chiavi di volta della vittoria, al cospetto di una Torino apparsa invece troppo discontinua nell'arco dei 40 minuti.

L'89-73 finale fotografa bene l'andamento di una sfida in cui Pistoia è piaciuta per maturità e capacità di gestione: partiti un po' al rallentatore, i biancorossi si sono sciolti nel prosieguo della gara, trovando in Crosariol un grimaldello efficacissimo e in Petteway un affidabile finalizzatore, ma tutti i ragazzi a disposizione di coach Esposito hanno saputo portare il proprio prezioso mattone alla causa. E' stato così anche per Okereafor, appena arrivato a Pistoia eppure apparso già a suo agio nei suoi 13 minuti sul parquet: il nazionale inglese ha segnato sette punti e distribuito tre assist, dando la sensazione di poter essere davvero pedina molto utile nello scacchiere biancorosso. 

Dopo una buona partenza di marca piemontese (7-11 al quarto minuto), Pistoia ha messo la testa avanti per la prima volta all'ottavo (20-17, grazie a cinque punti consecutivi di Cournooh). E' stata però Torino a chiudere meglio il primo parziale e ad arrivare allo scadere del decimo di gioco avanti per 20-22 (con 8 punti dell'ex di turno Deron Washington). L'inizio del secondo periodo regala a Torino il massimo vantaggio (20-27 grazie al canestro di Harvey), ma dimostrando grande autocontrollo e maturità Pistoia prima rientra, poi, guidata da un ispiratissimo Crosariol, mette la freccia (34-31 al sedicesimo). La tripla di Petteway, ancora Crosariol e due bei canestri di Roberts e Moore spingono i biancorossi fino al +9 (43-34), con Harvey che, sulla sirena, dai 7 metri manda tutti negli spogliatoi sul 45-38.

Nel terzo quarto, Pistoia dà la sensazione di poter ulteriormente allungare, ma un altro "ex" (Alibegovic) tiene in vita Torino, con 13 punti nell'arco di cinque minuti che permettono alla squadra di coach Vitucci di restare prima in scia ai biancorossi (55-53 al ventisettesimo), poi addirittura di impattare a quota 57 a 2'30'' dallo scadere del trentesimo. La schiacciata di Crosariol e la tripla di Okereafor ridanno però fiato alla The Flexx, che, a tre quarti di gara, chiude avanti per 64-60. 

Sono Petteway e Roberts a far uscire assai meglio dai blocchi dell'ultimo quarto i biancorossi (73-64 al trentacinquesimo): coach Vitucci prova a parlarci su, ma il risultato è che Pistoia allunga fino a un rassicurante +15 (79-64). Senza l'infortunato Poeta e con Wright malconcio, Torino non può far altro che alzare bandiera bianca e così per Antonutti e compagni gli ultimi minuti sono una pura formalità. Le triple di Boothe e Petteway mettono il punto esclamativo alla serata, mentre coach Esposito manda in campo anche Solazzi e Di Pizzo, con la sciarpata finale del PalaCarrara a fare da sfondo.