Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

OriOra, ko che fa male: Pesaro in volata strappa due punti pesantissimi

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 20 Gennaio 2019

Finisce 81-77 per i marchigiani, che partono meglio, vengono ripresi, ma si impongono in un finale tiratissimo

La OriOra perde lo scontro salvezza con Pesaro e rimane incollata sul fondo della classifica in compagna di Torino. 

La gara contro i marchigiani è stata decisa in volata, dopo che gli ospiti erano riusciti ad accumulare anche 16 punti di vantaggio nel primo quarto (14-30 al 9'). Pistoia, scesa in campo contratta, ha avuto il grande merito di non crollare, iniziare a difendere con grande intensità e ribaltare in sette minuti il punteggio (39-38 al 16'), ma, anche quando l'inerzia è sembrata svoltare dalla parte giusta, non è mai riuscita a mettere saldamente le mani sul match.

A Pesaro, che benedice i 53 punti della coppia Blackmonn-McCree, va riconosciuta la capacità di resistere stoicamente ai tentativi di allungo di Pistoia. Agevolata anche da alcune scelte da parte della OriOra non sempre lucide, la formazione di coach Boniciolli ha saputo anche far fronte al pesantissimo quinto fallo di Artis nel momento topico del match (al 35' sul 68-70), chiudendo grazie a 4 punti di McCree e al tiro libero di Zanotti che ha negato a Pistoia anche la possibilità di provare ad andarsela a giocare all'overtime.

Ai ragazzi di coach Ramagli rimane dunque l'amarezza per una sconfitta indubbiamente pesante e la frustrazione per alcune decisioni arbitrali che, come sottolineato dal presidente Capecchi in sala stampa al termine della partita, sono apparse francamente molto difficili da condividere.

Adesso per la OriOra il calendario propone tre partite dall'elevatissimo coefficiente di difficoltà: in rapida successione, infatti, i biancorossi andranno a var visita a Venezia, riceveranno fra le mura amiche Milano e giocheranno a Brindisi.