Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Serie A Beko 2015/2016: tutti i verdetti

Pubblicato in Prima Squadra - Giovedì 5 Maggio 2016

La Virtus Bologna perde a Reggio Emilia e retrocede in A2. Varese fuori dai playoff, Venezia chiude quinta

Il campionato 2015/2016 si chiude con una storica, per quanto amara, "prima volta": la retrocessione in A2 della Virtus Bologna, che stavolta, a differenza del 2003, saluta sul campo (e non per problemi economici come avvenuto tredici anni fa) la serie A. Fatale alle V Nere la sconfitta patita a Reggio Emilia, in casa di una Grissin Bon che difende così il secondo posto dal possibile assalto di Avellino, sconfitta tuttavia al supplementare dalla Reyer Venezia: i lagunari chiudono così quinti, cogliendo la vittoria numero cinque nelle ultime sette partite.

In coda, dunque, festa per Torino e Caserta che, approfittando della sconfitta di Bologna e battendo rispettivamente la già tranquilla Pesaro e una Trento che chiude comunque ottava, si garantiscono la serie A anche per la prossima stagione.

Perde il derby con Cantù e resta fuori dal lotto playoff Varese, a cui non bastano sette vittorie nelle ultime dieci partite: i 28 punti conquistati, relegano i ragazzi di Paolino Moretti al nono posto in classifica. Ai biancorossi, tuttavia, non sarebbe nemmeno stato sufficiente vincere al Pianella: l'arrivo a quota 30 con Trento avrebbe infatti premiato la Dolomiti Energia in virtù della differenza canestri negli scontri diretti.

Festeggia un sesto posto storico la Giorgio Tesi Group Pistoia, che chiude la regular season con due vittorie consecutive (Sassari e Capo d'Orlando) e incrocerà il proprio destino con Avellino. Applausi anche per Sassari, che con un'incredibile buzzer beater di Akognon batte in volata Milano (che resta comunque saldamente al primo posto) e chiude settima, ritrovando ai playoff la Grissin Bon Reggio Emilia in un clamoroso remake della finale scudetto dello scorso anno.

Cremona, già certa del quarto posto, batte largamente una Brindisi con la testa ormai già al futuro: per la squadra di Cesare Pancotto, che ai playoff se la vedrà con la rinforzata Venezia, è la diciannovesima vittoria stagionale.