Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Dopo quaranta giorni finisce il digiuno: una bella Giorgio Tesi Group sbanca il PalaMaggiò

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 6 Marzo 2016

I biancorossi superano 94-88 la formazione casertana e interrompono la striscia negativa di quattro sconfitte. Il beak decisivo arriva a cavallo fra terzo e quarto periodo

Il PalaMaggiò porta fortuna alla Giorgio Tesi Group, che, proprio sul difficile parquet casertano, interrompe la serie di quattro sconfitte consecutive che durava dalla fine da gennaio. Si tratta di un successo di capitale importanza per i biancorossi, che consolidano il quinto posto e restano in scia ad Avellino, ma soprattutto ritrovano morale e fiducia in vista di un rush finale che si preannuncia a dir poco incerto.

E dire che, ancora una volta, Pistoia ha dovuto fare i conti con le assenze e le non perfette condizoni fisiche di alcuni dei suoi effettivi: se infatti Kirk alla fine ha dimostrato di aver completamente assorbito il problema all'anca accusato dopo la gara di Cantù, Czyz, debilitato dall'attacco influenzale che lo ha colpito giovedì, è invece rimasto sul parquet solo 12 minuti. Se a ciò aggiungiamo l'assenza di Filloy e i problemi di falli a carico di Blackshear (in una partita in cui Caserta ha tirato qualcosa come 38 liberi), l'impresa dei biancorossi assume contorni significativi.

La Pasta Reggia, che contro Pistoia si giocava una fetta importante di possibilità di accesso ai playoff, ha dovuto fare i conti con una Giorgio Tesi Group che, dopo una prima parte di gara equilibrata, ha messo la freccia a cavallo fra venticinquesimo e trentacinquesimo minuto, serrando i ranghi in difesa e alzando i ritmi in attacco. Il break di 28-12 messo a referto dai ragazzi del grande ex di serata, coach Esposito, ha tolto sicurezza e fiducia a una Juve Caserta che, nonostante il tecnico rimediato da Moore e un 4/6 da tre negli ultimi due minuti non ha dato mai l'impressione di poter rimettere le mani sulla partita. 

In una serata da 94 punti realizzati, spiccano i 22 dell'MVP Preston Knowles, ma anche i 12 di Lombardi (con due triple decisive nel terzo quarto) e i 17 del solito Kirk, protagonista di un bel duello con Hunt. Bene anche Amato (che ha dimostrato ancora una volta grande personalità) ed Antonutti che, nonostante una serata non felicissima dall'arco dei 6.75, ha messo a referto un 7/7 ai liberi di capitale importanza.

Dopo il rientro a Pistoia, la squadra tornerà ad allenarsi martedì, in vista della sfida contro Cremona, che segna il ritorno in casa dei biancorossi dopo quasi un mese (l'ultima gara giocata di fronte al pubblico del PalaCarrara è stata infatti quella del 14 febbraio contro Milano).