Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Avellino straripante: la Giorgio Tesi Group lotta ma si arrende in gara-1

Pubblicato in Prima Squadra - Sabato 7 Maggio 2016

Gli irpini in stato di grazia si impongono 93-76. Per Pistoia, che soccombe in tutte le voci statistiche, buone cose in attacco: Kirk autore di 19 punti

La Giorgio Tesi Group esce sconfitta dal PalaDelMauro nel primo round dei quarti di finale playoff contro Avellino. I biancorossi di coach Esposito si sono dovuti inchinare di fronte alla serata pressoché perfetta degli irpini, apparsi, per 35 minuti e soprattutto in attacco, in stato di grazia. 

Pistoia, che negli ultimi giorni ha passato più ore su aerei e autobus che in palestra, ha provato a tenere vivo un match  apparso in realtà già segnato dopo il primo tempo (chiusosi 55-41) e ha avuto il merito se non di rimanere in scia, quantomeno di non mollare psicologicamente. Coach Esposito dovrà sicuramente registrare qualcosa a livello difensivo in vista della gara di lunedì, ma può ripartire dalle discrete cose viste in attacco nell'arco di tutti i 40 minuti: Filloy e compagni, infatti, sono riusciti a trovare la via del canestro con una certa continuità, costruendo anche buone soluzioni, sia individuali che collettive, contro una squadra che ha, comunque, di fatto dominato in tutte le voci statistiche.

I numeri rendono infatti meglio di qualsiasi altro commento l'idea della partita disputata dalla formazione di coach Sacripanti: 93 punti realizzati (55 nel primo tempo), 42 rimbalzi (di cui 12 offensivi), 25 assist, 22 falli subiti, 124 di valutazione complessiva. Difficile, francamente, pensare a un esito diverso di fronte a una prestazione di tale livello da parte degli avversari, nonostante i buoni sprazzi offensivi di Kirk (19 punti, con 7/11 da 2), Knowles e Antonutti.

Adesso c'è da voltare subito pagina e resettare, con la lucida consapevolezza che se Avellino manterrà questa capacità performativa, sarà davvero arduo riuscire a rendere quantomeno equilibrata la serie.