Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Gladness: "Milano un lusso per questo campionato, ma dobbiamo fare del nostro meglio per metterli in difficoltà"

Pubblicato in Prima Squadra - Giovedì 31 Gennaio 2019

Il numero 32 biancorosso parla del momento della squadra: "Ci manca un po' di esperienza".

Con la sfida con Milano nel mirino, la OriOra prosegue la sua settimana di lavoro. Nella consueta conferenza stampa di metà settimana, tocca a Mickell Gladness fare il punto sulla situazione in casa biancorossa: "Credo che si sia visto che possiamo competere ai livelli delle altre -afferma il lungo statunitense- ma ci manca sempre quel qualcosa nei momenti decisivi della partita. Facciamo qualche scelta sbagliata, apparentemente nemmeno troppo significativa, su cui però, a volte, gira una partite. Non so dire che cosa ci manca esattamente, perché se lo sapessimo potremmo aggiustarlo e iniziare a vincere: non è così semplice. Credo che ci manchi un po' di esperienza a livello di gruppo, perché, anche se ci sono giocatori esperti, la squadra in sé è giovane". 

Gladness, dall'alto della sua esperienza, sa che la situazione non è facile, ma il tempo per invertire la rotta c'è: "Io sono arrivato a campionato già iniziato e devo dire che con i ragazzi mi trovo bene, fuori dal campo siamo un bel gruppo. Ma devo essere altrettanto onesto: tutte queste sconfitte ci condizionano, influiscono sul nostro modo di stare insieme. Abbiamo avuto alti e bassi, soprattutto bassi, ma la strada è ancora lunga. Noi sicuramente combatteremo fino all'ultimo secondo, ci sono altre squadre vicine a noi in classifica e faremo del nostro meglio per risalire. Dobbiamo andare oltre le sconfitte -continua Gladness- perché il passato non si può cambiare, ma possiamo ripartire da quanto fatto finora per crescere e lottare in ogni partita. Ci sono squadre diverse in questo campionato, con il loro modo di giocare e il loro ritmo, sta a noi adattarci a ogni avversario e giocare ogni partita al massimo".

Lunedì arriva Milano: "Tutti sanno che è una formazione costruita per l'Eurolega ed è un lusso per il campionato italiano. Noi non possiamo dare per persa in partenza nessuna partita -spiega il giocatore dell'Alabama- e dobbiamo fare del nostro meglio per metterli in difficoltà fin dalla palla a due. Dobbiamo giocare forte in difesa, perché in attacco ce la caviamo ma sotto i nostri tabelloni concediamo decisamente troppo agli avversari. Con Milano dobbiamo essere decisi fin da subito e limitarli il più possibile, il loro roster è ricco di talento e dobbiamo cercare di rendere loro il più difficile possibile segnare". 

A proposito di difesa, molte delle possibilità di fare bene passano proprio dal livello della prestazione di Gladness: "So di poter dare di più, soprattutto in difesa: sono qui per questo. Quando non faccio quello che mi è richiesto -conclude il numero 32 biancorosso- è naturale che il minutaggio si riduca. Sta a me dimostrare di essere un certo tipo di giocatore e lo farò vedere sul campo".