Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Ramagli: "Una partita inaccettabile. In palestra ad allenarsi anche domani e per capodanno"

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 30 Dicembre 2018

Il tecnico biancorosso non perdona ai suoi la sconfitta con Cantù: "Non abbiamo lottato, non siamo stati insieme e siamo tornati indietro di due mesi".

"Una partita inaccettabile": non usa giri di parole coach Ramagli per commentare la sconfitta di Desio contro Cantù. Il tecnico biancorosso non nasconde la propria amarezza: "Se non siamo capaci di stare insieme, tecnicamente ma anche emotivamente, è difficile pensare di vincere le partite. E' stata una gara inaccettabile e l'analisi della partita è così presto fatta. E siccome non conosco altri modi per stare insieme se non stando in palestra -prosegue il tecnico- vuol dire che ci staremo anche domani e per capodanno, mentre gli altri saranno a festeggiare. Oggi sapevamo che ci sarebbe stato da combattere, perché era chiaro che per i nostri avversari questa fosse LA partita e noi non lo abbiamo mai fatto".

Ramagli prosegue poi con altrettanta durezza: "Sia con Torino che con Trento, pur perdendo, avevamo mostrato dei passi in avanti, dando seguito al nostro processo di crescita. Oggi invece no, siamo tornati indietro di due mesi e anche questo è inaccettabile. Sono molto infastidito -conclude il coach- anche perché abbiamo delle responsabilità nei confronti di chi si è fatto 350 chilometri per venire a vecere questa partita".