Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

OriOra, un buon finale non basta: la Virtus passa al PalaCarrara

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 16 Dicembre 2018

Partita molto complicata per i biancorossi, che cadono dopo tre vittorie consecutive. Finisce 81-71 per i felsinei, che si rilanciano in classifica.

Si ferma dopo tre vittorie consecutive la striscia della OriOra che, al PalaCarrara incappa in una netta sconfitta al cospetto di una Virtus Bologna decisa a risalire in classifica verso posizioni che più le competono. I felsinei, chiamati a riscattarsi dopo le ultime due sconfitte, hanno risposto fornendo la loro miglior prova stagionale: il punteggio finale di 81-71 in favore degli ospiti riflette bene l'andamento di una partita in cui i biancorossi hanno sempre dovuto inseguire, faticando tanto nei primi tre quarti, sia a livello difensivo che offensivo. 

Sono state in particolare le tante seconde opportunità concesse agli uomini di coach Sacripanti nel primo periodo a scavare quel solco (12-28) che Pistoia non è poi, di fatto, più stata capace di colmare, anche a causa di percentuali piuttosto scadenti (soprattutto ai liberi). Ai biancorossi va dato atto di aver disputato una prova volenterosa e di carattere, nonostante le evidenti difficoltà a contrastare il talento e la fisicità della Virtus: soprattutto negli ultimi 10 minuti Dominique Johnson e compagni hanno strappato applausi a un PalaCarrara quasi gremito per la sentitissima sfida contro le V Nere, arrivando, se non a riaprire una partita che sembrava ormai ampiamente compromessa al 30' (44-71), quantomeno a dare un senso agli ultimi tre minuti di partita. La OriOra, infatti, con tanto carattere e senza più nulla da perdere, è riuscita a recuperare fino al -11 (65-76 al 37'), prima che la tripla di M'Baye spegnesse definitivamente qualsiasi speranza di una rimonta che avrebbe avuto a dir poco del clamoroso.

Per Pistoia, in una serata oggettivamente complicata, buone indicazioni a coach Ramagli sono arrivate dalla doppia doppia di Krubally (19+10), Bolpin e Della Rosa. Adesso la OriOra è attesa dalla trasferta di Torino, in casa di un'altra squadra in cerca di rilancio: per provare a centrare un altro successo on the road ai biancorossi servirà senz'altro ripartire dagli ultimi dieci minuti della sfida odierna...