Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Settimana complicata, ma confido nella disponibilità dei ragazzi"

Pubblicato in Prima Squadra - Sabato 29 Ottobre 2016

Il tecnico biancorosso fa i conti con il problema alla spalla di Antonutti e presenta così la sfida con Varese: "Una squadra costruita per ben figurare su due fronti, ma torniamo a giocare in casa e vogliamo riscattarci"

Arriva al termine di una settimana non semplicissima la consueta conferenza stampa pre-gara di Vincenzo Esposito. Il problema alla spalla accusato da Antonutti complica i piani del coach in vista dell'impegno di domani con Varese, ma il tecnico biancorosso non vuole piangersi addosso: "Arriviamo al match reduci da una settimana un po' tribolata -spiega Esposito- perché il problema fisico di Antonutti, che già ne ha condizionato il rendimento a Caserta, ci ha costretti a tenerlo sostanzialmente a riposo. Decideremo solo all'ultimo se impiegarlo o meno, ma sicuramente, nonostante la consueta grande volontà e disponibilità da parte dei ragazzi, non siamo riusciti a preparare la partita come avremo voluto".

Varese è una squadra costruita per disputare una stagione importante: "Affrontiamo una formazione -analizza Esposito- costruita per ben figurare su due fronti, quello italiano e quello europeo. Ha un roster completo, profondo e ricco di esperienza e qualità, basti pensare che l'undicesimo giocatore è un certo Bulleri. Certamente abbiamo obiettivi stagionali diversi e per questo sappiamo che sarà una partita molto complicata, ma torniamo a giocare in casa dopo due trasferte consecutive e ci teniamo a riscattare soprattutto l'ultima prestazione di Caserta".

Le chiavi del match saranno molteplici, ma il destino dei biancorossi non può prescindere da un buon approccio alla partita: "Nelle ultime due gare -afferma Esposito- abbiamo fatto passi avanti su questo piano. Sia ad Avellino che a Caserta siamo entrati subito bene in partita: credo che sarà fondamentale riuscire a farlo anche con Varese. Ovviamente, contro una squadra così profonda, dovremo gestire molto bene le rotazioni e le situazioni tattiche, perché più che fisicamente il rischio è di andare in difficoltà nei match-up. Difensivamente dovremo ripetere la buone cose fatte a sprazzi a Caserta, soprattutto quando offensivamente potremo avere momenti complicati: sarà importante comunque essere tutti quanti coinvolti perché non possiamo permetterci che qualcuno a causa di un paio di errori esca dalla partita. Nonostante le difficoltà, confido tuttavia molto -conclude il coach- nella disponibilità al sacrificio che ho visto in settimana da parte dei ragazzi".