Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

OriOra sconfitta sanguinosa: domina con Torino, poi si smarrisce nel finale e i due punti vanno ai piemontesi

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 23 Dicembre 2018

I biancorossi in controllo per 38 minuti si disuniscono nel finale, quando vengono meno energie e lucidità. Finisce 86-80 per la Fiat, che compie un balzo importante in classifica.

Non bastano 38 minuti in cui la OriOra a tratti addirittura domina la partita per tornare a casa con due punti che sarebbero stati pesantissimi dalla trasferta di Torino. I biancorossi, dopo una prima parte di gara magistrale (36-50 all'intervallo lungo), subiscono il rientro dei piemontesi, che segnano 26 punti nel terzo periodo, ricuciono quasi interamente lo strappo e poi operano il break decisivo negli ultimi due minuti, quando infliggono ai ragazzi di coach Ramagli un severo 13-2 di parziale (dal 73-78 all'86-80 finale).

E così la vittoria va a una Fiat Torino apparsa in evidente difficoltà per larghi tratti del match, ma che ha avuto il merito di resistere ai momenti più complicati della gara, riuscendo poi a chiudere addirittura in gloria grazie alla fortunosa tripla di Delfino sulla sirena. Per i biancorossi arriva dunque una sconfitta amara, su cui fin da domani coach Ramagli e il suo staff dovranno lavorare, per cercare di reagire nella gara di Santo Stefano contro Trento, in un appuntamento casalingo da non fallire. 

Pistoia dovrà ripartire dal buon ordine tattico dei primi due quarti, dall'aver vinto la lotta a rimbalzo contro una squadra molto fisica, ma dovrà soprattutto essere brava a incanalare la rabbia sui giusti binari, per trasformarla in quell'energia che, al PalaVela, è venuta evidentemente meno negli ultimi minuti di partita. 

(Foto Ciamillo/Castoria - Lega Basket)