Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Non sono preoccupato, ma dovremo avere un approccio diverso dalle ultime gare"

Pubblicato in Prima Squadra - Sabato 9 Aprile 2016

Il tecnico presenta la sfida contro la Virtus: "Squadra aggressiva e forte fisicamente, dovremo stare attenti ai dettagli e avere grandi motivazioni".

Una partita da vincere, ma senza farsi travolgere dalla pressione: così coach Esposito inquadra la gara di domani contro la Virtus. Pistoia è chiamata a riscattare la serie di quattro sconfitte consecutive e a tornare a un successo interno che manca dal mese di gennaio: per farlo ci sarà bisogno però di superare una Bologna alla disperata ricerca di punti salvezza.

“Devo essere sincero -dichiara Esposito- come ho detto anche nelle scorse settimane, credo che la squadra abbia preparato bene la gara. Ho visto in questi  giorni i ragazzi con la giusta voglia, le idee chiare e la determinazione di portare a casa la vittoria. E’ ovvio che poi il responso più importante dovrà darcelo il campo: senz’altro mi aspetto un tipo di partita e soprattutto un approccio a livello di intensità, grinta e agonismo, senza dubbio diverso rispetto a quello delle ultime partite. Il giocatore perfetto, la partita perfetta, la stagione perfetta non esistono, ma sicuramente possiamo far meglio di quanto fatto recentemente”.

Le difficoltà tecniche incontrate dai ragazzi nelle ultime gare non preoccupano eccessivamente Esposito: "Dobbiamo sopperire -sono le parole del coach- a qualche mancanza atletica, che può essere fisiologica a questo punto della stagione, con il giusto atteggiamento, la grinta e la carica agonistica. Tecnicamente non credo che dobbiamo snaturarci, anche se è ovvio che gli altri ci hanno preso meglio le misure rispetto a quanto successo nel girone di andata: per questo vorrà dire che i particolari e i dettagli saranno da curare ancora maggiormente. Io ho delle certezze sui miei ragazzi: non sono contento di come stanno andando le cose ultimamente, è chiaro, ma non sono preoccupato. Sarei preoccupato -prosegue Esposito- se vedessi la squadra disunita o scollata durante la settimana, ma fortunatamente su questo piano la nostra è una squadra super. Dobbiamo lavorare duramente  in palestra e insistere, affinché ognuno sia in grado di tornare a fare quello che ha fatto bene per due terzi di campionato”.

Dall'altra parte del campo la Giorgio Tesi Group troverà una Virtus decisa a vendere cara la pelle, anche per non doversi trovare costretta a gocarsi tutte le proprie chance di salvezza nella gara interna con Torino, in programma fra quindici giorni: “Giochiamo contro una formazione -analizza il tecnico biancorosso- che è la migliore del campionato nella voce dei rimbalzi e che tende a commettere molti falli: segno che ci troveremo di fronte una squadra molto forte fisicamente, aggressiva e che fa della difesa dura il suo marchio di fabbrica. Sappiamo che le giornate che mancano al termine della stagione sono sempre meno e quindi che per tutti si alza l’importanza della posta in palio: per questo è una partita che dobbiamo e vogliamo vincere, sperando di non farci schiacciare dalla pressione del dover far risultato a tutti i costi”.