Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Abbiamo giocato la nostra pallacanestro senza guardare in faccia a nessuno"

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 3 Gennaio 2016

Il tecnico analizza la sfida con Capo d'Orlando e fa i complimenti a tutti: "Dal pubblico ai giocatori, ognuno è stato straordinario"

E' ovviamente soddisfatto coach Esposito al termine della vittoriosa gara con Capo d'Orlando: il tecnico biancorosso vuole rendere giustamente merito ai ragazzi non solo per il largo successo odierno, ma anche per l'intera prima parte di stagione. "E' difficile capire da dove partire dopo una serata come questa -esordisce di fronte ai microfoni il coach- perché dal pubblico ai giocatori tutti sono stati straordinari. Al di là delle difficoltà di Capo d'Orlando, della differenza di obiettivi, noi abbiamo giocato la nostra pallacanestro, senza guardare in faccia a nessuno, e devo dire che abbiamo dominato tutte le voci e quindi diventa anche complicato fare un'analisi tecnica. Stasera non posso che confermare che abbiamo la fortuna di avere un gruppo di ragazzi, prima ancora che di giocatori, eccezionali: basta un'occhiata per capire cosa devo aspettarmi da loro. Anche in questa partita -prosegue Esposito- nell'intervallo ci siamo guardati negli occhi e poi ci è bastato dare un'accelerata per scavare un solco francamente incolmabile anche se mancava sempre un quarto d'ora alla fine della partita".

Le Final Eight di Coppa Italia a fine febbraio metteranno di fronte ai biancorossi, nel primo turno, Trento: "Il traguardo dei 20 punti alla fine del girone di andata e delle Final Eight -spiega Esposito- lo considero un premio al grande lavoro che i ragazzi hanno fatto da agosto in poi. Penseremo alla Coppa Italia più avanti, adesso mi preme che i ragazzi stacchino un po' la spina, riprendano fiato, tornino dalle famiglie e poi penseremo alla gara con Brindisi".