Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Nessuna tragedia, ma partita molto negativa"

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 15 Ottobre 2017

Il coach biancorosso analizza il tracollo di Cremona: "Abbiamo giocato la nostra pallacanestro per non più di cinque minuti".

Non usa giri di parole coach Esposito per nascondere la sua delusione: "Non c'è molto da dire su questa partita, dal momento che le statistiche, che pure non amo, parlano chiaro. 111-63 di valutazione, 34 punti subiti nel primo quarto e 24 palle perse: mi sembrano numeri che non possiamo nascondere e bastano per capire che tipo di partita abbiamo giocato. Qualcuno era nervoso, qualcuno si è intestardito in azioni individuali, fatto sta che stasera abbiamo giocato in maniera molto negativa: nessuna tragedia, ci mancherebbe, anzi certi schiaffoni a volte può anche servire prenderli e, se posso scegliere, meglio prenderli subito, che dopo. Sono dispiaciuto per la prestazione, soprattutto difensiva e per non aver assolutamente rispettato il piano partita: ci rimboccheremo le maniche e torneremo da martedì a lavorare e a preparare la sfida di domenica prossima con Avellino".

Esposito si concentra poi sulla situazione della squadra: "Sapevamo che affrontavamo una partita difficile e una squadra vogliosa di reagire: poi, detto questo, è ovvio che noi dobbiamo pensare alla nostra pallacanestro, che abbiamo giocato forse in totale per cinque minuti! Ho provato ad alternare vari quintetti, ma quando finisci sotto, giocando in questo modo, c'è poco da fare e da salvare. Purtroppo abbiamo avuto poco tempo per lavorare insieme e stasera le nostre difficoltà sono apparse evidenti fin da subito: sono dispiaciuto, ma so anche che onestamente peggio di così è difficile fare. Abbiamo fatto pure qualcosa in più rispetto a quello che era lecito attendersi nelle prime due partite, viste le tante difficoltà incontrate in precampionato e i tanti giocatori in ritardo di condizione, quindi, senza drammatizzare, prendiamo tutto quello che questa sconfitta ha da insegnarci ed andiamo avanti".