Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Esposito: "Episodi che possono capitare. Dobbiamo essere costruttivi"

Pubblicato in Prima Squadra - Lunedì 23 Novembre 2015

Il tecnico biancorosso elogia Cremona e spiega: "Siamo stanchi, soprattutto mentalmente"

E' ovviamente dispiaciuto coach Esposito quando si presenta ai microfoni dei giornalisti nella sala stampa del PalaRadi: "Nell’analisi di una partita non mi piace soffermarmi sulle statistiche ma stasera devo farlo: siamo stati lontani da Cremona su tutto. So che a episodi del genere possiamo andare incontro -sono le parole di Esposito- e le cause sono molteplici: la giovane età, la stanchezza, Knowles che ha accusato un attacco influenzale con problemi di stomaco pochi minuti prima della palla a due, la buonissima gara di Cremona. Non mi è piaciuto il fatto di aver subito fin da subito la loro aggressività: abbiamo dimostrato  di non aver ancora capito la grande differenza che c’è fra il giocare in casa e in trasferta. Dopo il brutto inizio -prosegue il coach- avrei voluto vedere una squadra più arrabbiata, ma devo comunque dire che nel finale, per quanto la partita ormai fosse andata, i ragazzi hanno reagito cercando di ricucire. E’ brutto dire ci servirà da lezione, ma stasera di sicuro abbiamo visto cosa significa mettere le mani addosso nel campionato italiano: ho un gruppo di ragazzi intelligenti e disponibili -spiega il tecnico biancorosso- per questo so che faremo tesoro dei tanti errori commessi stasera per preparare la difficilissima gara difficilissima contro Reggio di domenica".

La squadra è apparsa stanca e sicuramente meno energica rispetto a Cremona: "Sì -concorda Esposito- la squadra è stanca, una stanchezza soprattutto mentale, e anche per questo riprenderemo ad allenarci mercoledì e non domani: la realtà è che devi andare sempre al massimo e ci può stare ogni tanto qualche crollo. Sarà importante se lo vivremo in modo costruttivo, così dobbiamo approcciare la nostra analisi alla sconfitta di stasera".

Difficile parlare di chiavi tattiche, ma Esposito prova comunque a dare la sua lettura: "La differenza a rimbalzo è stata mostruosa e se non prendiamo i rimbalzi non possiamo poi andare in velocità. Il dato delle palle perse non è cattivo, solo che quando siamo andati sotto abbiamo reagito in maniera non del tutto lucida".