Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Laquintana: "A Capo sono cresciuto, ma la vittoria era la cosa più importante"

Pubblicato in Prima Squadra - Venerdì 6 Ottobre 2017

Il playmaker biancorosso, che in Sicilia ha giocato per tre stagioni si gode il successo, ma guarda già avanti: "Con Brindisi vogliamo festeggiare ancora insieme al nostro pubblico".

Una fetta importante della propria vita non si cancella nell'arco di due ore: lo sa bene Tommaso Laquintana, fra i protagonisti della vittoria di ieri, ma che a Capo d'Orlando ha giocato (e vissuto) per tre anni.

"E' stata un'emozione particolare per me esordire proprio a Capo -ha affermato il playmaker biancorosso- e chissà, è sembrato quasi un segno del destino. In Sicilia sono cresciuto molto, sia come uomo che come giocatore, dal momento che ci sono arrivato appena diciottenne: ero ovviamente emozionato ieri sera, ma in campo ho pensato solo alla vittoria, che era l'unica cosa importante per tutti noi. Ci tenevamo a iniziare questo campionato nel modo giusto: era importante partire bene, anche perché vincere in trasferta è sempre complicato. Adesso però -prosegue Laquintana- dobbiamo pensare a Brindisi, che sarà un test molto importante perché rappresenta il debutto davanti al nostro pubblico che non vogliamo assolutamente deludere. Avremo bisogno del supporto, del calore e della spinta dei tifosi: spero che come sempre il PalaCarrara possa essere l'uomo in più e che tutti insieme possiamo festeggiare un'altra vittoria".