Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Bongi: "Una settimana dedicata a lavorare sugli equilibri"

Pubblicato in Prima Squadra - Venerdì 22 Dicembre 2017

Il vice-allenatore biancorosso presenta la sfida di domani con Trento: "Eennesimo cambiamento nel roster, ma Diawara è un giocatore esperto e si è calato nel modo giusto nel nostro contesto. Trento? Squadra molto fisica e di grande energia difensi

Domani la The Flexx chiuderà il proprio 2017 con la sfida interna contro Trento. L'ultima conferenza stampa pre-partita dell'anno solare, coach Esposito la delega al fido scudiero Fabio Bongi, che così inquadra la formazione di coach Buscaglia: "E' probabilmente la squadra più fisica del campionato. Dovremo essere bravi a far fronte alla loro energia e intensità: sono maestri, difensivamente, nel metterti le mani addosso pur senza essere troppo fallosi, e hanno la capacità -afferma il vice-coach biancorosso- di mixare difese diverse, visto che hanno la possibilità di schierare quintetti di taglia davvero importante. Con il ritorno di Hogue poi, coach Buscaglia ha ritrovato un giocatore che conosce bene e quindi diciamo che la Trento di oggi è una squadra con un'identità e una fisionomia ben precise, oltre ad avere l'entusiasmo che deriva dall'essere reduci dal passaggio del turno in Europa e da tre vittorie nelle ultime quattro partite di campionato".

La The Flexx arriva però alla sfida con un Diawara in più nel motore: "Questa squadra è oggettivamente del tutto cambiata rispetto a quella immaginata in estate -afferma Bongi- e quindi finora abbiamo faticato a portare avanti un certo tipo di lavoro sul piano tattico. Purtroppo ci abbiamo fatto l'abitudine, ma posso assicurare che sono stati mesi molto complicati. E' stata una settimana in cui abbiamo cercato soprattutto di lavorare sugli equilibri da ricreare dopo l'ennesimo cambiamento nel roster e devo dire che da questo punto di vista aver inserito un giocatore molto esperto e già navigato in Italia come Diawara ci ha facilitato. Le prime impressioni ricavate dal ragazzo sono incoraggianti: pian piano si sta inserendo, è dotato di grande sensibilità e quindi mi sembra che si sia calato nel modo giusto nel nostro contesto. Ovviamente ci sono tante cose da testare, ma ormai siamo abbastanza vaccinati da questo punto di vista".

La partita di domani potrebbe rappresentare un crocevia per le speranze di centrare un posto nelle Final Eight: "Ovviamente -spiega Bongi- guardando la classifica, come fai a non pensare di poterci quantomeno provare? C'è una grande ammucchiata fra quota 12 e quota 8 e quindi tutto è possibile: francamente però, per quanto ci riguarda, davvero stiamo vivendo alla giornata e quindi diventa difficile fare delle previsioni anche a medio termine"...