Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio notizie

Continua il momento difficile: la Giorgio Tesi Group scivola anche a Varese

Pubblicato in Prima Squadra - Domenica 3 Aprile 2016

I lombardi si impongono 91-78 al termine di un match equilibrato solo nel primo periodo. Nonostante i 31 punti di Kirk arriva la quarta sconfitta consecutiva

La Giorgio Tesi Group incappa a Varese nella quarta sconfitta consecutiva, al termine di una partita giocata troppo a sprazzi dai ragazzi di coach Esposito. Il grande "ex" della sfida, Paolo Moretti, vendica così con gli interessi la sconfitta patita al PalaCarrara nel girone di andata e prova a rientrare in corsa per un posto nei playoff. Playoff che, d'altra parte, restano sempre ampiamente alla portata di Filloy e compagni, chiamati però a invertire immediatamente una tendenza negativa non semplice da spiegare

I biancorossi, come già successo con Reggio Emilia e Torino, anche al PalaWhirlpool hanno effettivamente dimostrato di essere in un momento di evidente mancanza di fiducia: Varese, dopo un primo quarto comunque molto equilibrato, ha così approfittato, all'inizio del secondo periodo, di un paio di passaggio a vuoto dei ragazzi di Esposito per scavare quel solco che poi la Giorgio Tesi Group non è più stato in grado di colmare. L'ottima prova di Kirk in attacco e la solidità di Czyz non sono state sufficienti a tenere Pistoia a contatto di una Varese che ha trovato, va detto, anche una serata "magica" dall'arco dei 6.75, ma che, in generale, ha interpretato meglio la partita sia a livello tecnico che di scelte. I lombardi hanno infatti chiuso la partita a quota 91, mandando ben cinque giocatori in doppia cifra, a testimonianza di una prestazione collettiva di alto livello. Pistoia, d'altro canto, è apparsa poco reattiva in difesa e ha avuto poco offensivamente da Antonutti, Lombardi, Filloy, Knowles e Blackshear, soffrendo la fisicità di Davies e le buone letture di Wright: dopo aver toccato il -20 a fine terzo quarto (50-70), nell'ultimo periodo i biancorossi hanno provato a ricucire, dimezzando lo svantaggio (84-74 al trentasettesimo), ma Varese a quel punto è stata brava a non concedere più niente e a chiudere con personalità e in scioltezza.